Manutenzioni allacciamenti fognari

I singoli proprietari hanno competenza per la sola manutenzione dei propri allacciamenti alla fognatura pubblica, mentre gli interventi di sulla rete fognaria generale nera e mista sono di competenza e sono gestiti dalla società SMAT.

Se avete necessità di effettuare delle manutenzioni al vostro allacciamento fognario esistenti, qualora l'intervento riguardi anche l'attacco sul collettore fognario pubblico nero o misto, la richiesta di autorizzazione deve essere preventivamente inviata alla SMAT.

Qualora viceversa i lavori coinvolgano solo il tubo e non l'attacco al collettore, o riguardino un collettore di acque solo bianche, la domanda a firma di un tecnico abilitato può essere inviata direttamente al Comune e si distingue il caso in cui il tratto di allacciamento in questione comporti la manomissione del suolo ad uso pubblico o meno.

Quando è necessaria la manomissione del suolo pubblico

Qualora i lavori di manutenzione del tratto di fognatura di competenza del privato, dall’allacciamento al collettore su strada sino alle singole utenze private, comporti la manomissione di suolo ad uso pubblico, dovrà essere presentata domanda a firma di un tecnico abilitato e rilasciata apposita autorizzazione da parte dell’Ufficio Manutenzioni del Comune, la quale conterrà le relative prescrizioni e richieste, in particolare:

  • versamento di diritti di istruttoria pratica pari a 300 €, ai sensi della Delibera C.C. 8/2016
  • versamento della cauzione definita dall'ufficio a garanzia del regolare ripristino del suolo pubblico
  • indicazioni sui tempi e sulle modalità di ripristino del suolo manomesso
  • istruzioni affinchè sia richiesta dal privato ai VVUU una Ordinanza qualora i lavori prevedano la chiusura totale della strada
  • richiesta di comunicazione della data di inizio lavori a firma di professionista abilitato che svolgerà funzioni di Direttore Lavori, almeno 5 giorni prima dell’inizio della manomissione di suolo pubblico, con nominativo della Ditta esecutrice dei lavori.

Al termine dei lavori dovranno essere consegnati:

  • comunicazione di fine lavori a firma del Direttore Lavori
  • Certificato di Regolare Esecuzione in cui il Direttore dei Lavori dichiara sotto la propria responsabilità la corretta esecuzione del ripristino secondo le prescrizioni dell'autorizzazione
  • richiesta di svincolo/restituzione della cauzione

La medesima procedura va seguita se la manutenzione riguarda non solo il tubo di allaccio, ma anche l'attacco finale al collettore pubblico di fognatura bianca, che deve essere ugualmente autorizzato dall'Ufficio Manutenzioni.

Quando non è necessaria la manomissione del suolo pubblico

Diversamente, qualora i lavori non comportino la manomissione di suolo ad uso pubblico, non sia necessaria la chiusura di strade aperte al pubblico transito, e non sia necessario intervenire sull'attacco finale al collettore pubblico di fognatura, i lavori non necessitano di autorizzazione da parte dell’Ufficio Manutenzioni, ma solo di eventuali documenti richiesti dall’Ufficio Edilizia Privata.