Rivalta ricorda la figura e l’impegno di Martin Luther King

04 Apr 2018

Il 4 aprile del 1968 moriva a Memphis Martin Luther King, leader del movimento per i diritti civili degli afroamericani. Cinquant’anni dopo il suo omicidio, la Città di Rivalta ricorda la sua figura di attivista non violento, dedicando la giornata di mercoledì 4 aprile a una riflessione sulla sua opera e sull’attualità del suo messaggio.

Una giornata voluta soprattutto per i ragazzi e gli studenti, perché abbiano l’occasione di avvicinarsi a un personaggio fondamentale della storia del Novecento mondiale e riflettere sui concetti di uguaglianza e di diritti.

Nelle biblioteche, nelle scuole medie e negli uffici pubblici rivaltesi verrà infatti affisso un manifesto, appositamente creato per l’occasione: accanto al ritratto di Martin Luther King, una delle frasi più significative da lui pronunciate: «Prima o poi arriva l’ora in cui bisogna prendere una posizione che non è né sicura, né conveniente, né popolare; ma bisogna prenderla, perché è giusta».

«Le parole di Martin Luther King, a cinquant’anni dalla scomparsa, sono ancora un valido invito alle nuove generazioni perché credano nelle proprie idee e siano pronte a difenderle, con coraggio e coerenza» spiega il Sindaco di Rivalta Nicola De Ruggiero. «Abbiamo voluto ricordare l’anniversario della morte di Martin Luther King perché il suo esempio è attuale oggi come mezzo secolo fa: tutti, nella nostra quotidianità, dobbiamo impegnarci ad abbattere i troppi pregiudizi che sono tornati a minare la convivenza civile delle comunità».

Nella biblioteca Silvio Grimaldi verrà allestito uno scaffale, con le opere di Martin Luther King e degli altri autori che in questo mezzo secolo hanno raccontato il suo impegno e la sua figura umana e politica. Accanto troveranno posto anche i contributi dei tanti autori che, ispirandosi proprio al pastore afroamericano, hanno dato un significativo contributo alla riflessione e alla lotta per la parità di diritti.

Lo scaffale sarà a disposizione del pubblico della biblioteca a partire dalle ore 14 di mercoledì 4 aprile.